Obbligo Contabilizzazione del calore nei Condomini

Il D.Lgs n. 102/2014 ed il recente aggiornamento con il D.Lgs 141/2016, hanno introdotto l'obbligo dal 1° Gennaio 2017, per tutti i Condimini e gli edifici polifunzionali, di contabilizzazione dei consumi di calore per riscaldamento, raffrescamento e produzione acqua calda sanitaria. Pertanto entro il 31 Dicembre 2016 (derogato al 30 giugno 2017), tutti i Condomini con impianto termico centralizzato dovranno adeguare i propri impianti al fine di rispettare le prescrizioni obbligatori introdotte dalla norma.

 

Riduzione dei consumi e tariffazione puntuale

Attraverso l'applicazione degli obblighi introdotti dal Dlgs 102/2014, sarà possibile diminuire i consumi energetici e di combustibile dei Condomini, attraverso una maggiore consapevolezza degli utilizzatori finali e una corretta ripartizione delle spese condominiali per la bolletta energetica. Dal 1° gennaio 2017 ciascun condomino pagherà in funzione del proprio consumo. Infatti in passato la ripartizione delle spese avveniniva secondo le tabelle millesimali di proprietà, mentre con le nuove disposizione di legge, sarà obbligatorio installare dei sistemi di contabilizzazione del calore che, in modo puntuale, quantificheranno il reale consumo dell'appartamento e quindi la reale bolletta del condimino.

 

Adempimenti

  • Installare sistemi di contabilizzazione diretta per gli impianti a sviluppo orizzontale (ad anello) oppure sistemi di contabilizzazione indiretta (ripartitori di calore e valvole termostatiche sui corpi scaldanti) per gli impianti a sviluppo verticale (colonne montanti).
  • Lavaggio ed equilibratura dell'impianto termico nel caso di installazione di valvole termostatiche.
  • Progetto Energetico per la ripartizione su ciascuno utenza (appartamento) in funzione dei reali consumi a partire dalla misurazione puntuale del consumo in uscita dal generatore di calore.
  • Predisposizione del libretto di impianto.

Sanzioni

Nel caso in cui i Condomini non adeguino entro la scadenza del 30 Giugno 2017 (come da deroga al Decreto Milleproroghe 2016) gli impianti termici alle prescrizioni obbligatorie introdotte dal D.Lgs 102/2014 sono previste sanzioni pecuniarie da 500,00 € a 2.500,00 € per ciascun proprietario, e di adeguarsi entro 45 gg dalla notifica.