Certificazione Energetica degli Edifici

Con i decreti legislativi 19 agosto 2005 n.192 e 29 dicembre 2006 n.311, in attuazione della direttiva CE n. 2002/91 relativa al rendimento energetico nell’edilizia, sono stati stabiliti i criteri, le condizioni e le modalità al fine di migliorare le prestazioni energetiche degli edifici.

 

Nella direttiva europea il rendimento energetico dell'edificio è calcolato come la quantità di energia consumata con un uso standard dell'edificio, sommando quindi anche l'energia utilizzata per il riscaldamento dell'ambiente e dell'acqua per uso igienico-sanitario, il riscaldamento, il raffrescamento estivo, la ventilazione e l’illuminazione.

 

Una delle più importanti novità della normativa è l'Attestato di Prestazione Energetica (APE), documento obbligatorio negli atti di compravendita e di locazione dell'edificio o di parte di esso. L'Attestato attribuisce una classa energetica in relazione alla quantità di energia consumata annualmente dall'edificio.

 

L'APE ha una validità di 10 anni ed inoltre è corredato da suggerimenti in merito agli interventi più significativi ed economicamente convenienti per il miglioramento della predetta prestazione.

Indagini Termografiche